25 Aprile 2024 Il 25 aprile tutte e tutti in Piazza per una straordinaria Festa di Popolo, democratica, antifascista, costituzionale. Uniti per contrastare il rischio, sempre più incalzante, di una deriva autoritaria nel nostro Paese e per rilanciare il valore imprescindibile della PACE nel mondo. Cessare il fuoco ovunque. VIVA LA REPUBBLICA  ANTIFASCISTA! Il disegno del manifesto di quest’anno è stato realizzato dalla fumettista e vignettista Valentina Stecchi LEGGI l’appello alla partecipazione della Segreteria nazionale ANPI: https://www.anpi.it/viva-la-repubblica-antifascista-appello-uno-straord… Sono state centinaia le manifestazioni in tutta Italia per il 25 aprile. Una grande giornata di Liberazione dai fascismi e dalle guerre. A Milano sono intervenuti, tra gli altri, coordinati dal presidenteLeggi altro →

… è che tutto è già stato detto. Sappiamo tutto. Nessuno si muove (?) Tento di prendere la parola. La mia è una voce che parte dal basso, parte dall’esperienza vissuta e acquisita nei lunghi anni di presa in carico da parte del DSM di Trieste, un periodo più lungo di metà della mia vita. Ormai ho ottant’anni. Mi considero, senza presunzione e piuttosto con dolorosa consapevolezza, “Testimone di crimini di pace”. Davvero posso dire di essere una “Sopravvissuta”. Ma, come semplice “Cittadina”, proprio come una “persona qualunque”, parlo liberamente sulla base di quello che ho visto e vedo. Da molto tempo, in generale nelLeggi altro →

Il 22 aprile, alle ore 10.00, presso la sede dell’Associazione Stampa Romana, è stato presentato “Nodo alla gola. XX Rapporto di Antigone sulle condizioni di detenzione”. Come sempre il rapporto di Antigone offre un approfondimento su tutti i  temi che riguardano il sistema penitenziario, frutto di un anno di analisi e di monitoraggio diretto delle condizioni di detenzione. Inoltre, nel rapporto viene dedicato ampio spazio al tema della salute mentale e a quello dei suicidi, attraverso dati, statistiche, analisi e storie di chi si è tolto la vita in un istituto penitenziario. Ad oggi, dall’inizio dell’anno, i suicidi nelle carceri italiane sono 30, un numeroLeggi altro →

Dovremmo mandare un grande ringraziamento a Franco Basaglia nella ricorrenza del centenario della sua nascita. Ci ha lasciati nel 1980, poco dopo la realizzazione di una legge, la 180, decisiva per il salvataggio della salute mentale. Poi ci sono stati decenni in cui lo slancio delle idee di Basaglia è stato rallentato e infine sopito, al punto che oggi sarebbe assolutamente necessario un rilancio prima che una cortina di silenzio e normalizzazione allontani da noi la pratica e il pensiero che si sono diffusi in tutto il pianeta a partire da Trieste. Dobbiamo “restituire” quel Basaglia che ci è stato sottratto in maniera lenta, programmatica,Leggi altro →

Giovedì 18 aprile alle ore 17.30, al Circolo della Stampa di Trieste in corso Italia 13, sarà presentato il libro Franco Basaglia e la psichiatria fenomenologica. Ipotesi e materiali di lettura uscito nel 2023 per Mucchi Editore con una postfazione di Eugenio Borgna. L’incontro, promosso da ConF.Basaglia nell’ambito delle iniziative per il Centenario della nascita di Franco Basaglia, vedrà Michele Zanetti e Pier Aldo Rovatti discutere con gli autori Mario Novello e Giovanna Gallio. Modererà la conversazione la giornalista Fabiana Martini.Leggi altro →

Sabato 13 aprile, a partire dalle 9.30, si terrà ad Ales, nella sala espositiva della Casa natale di Antonio Gramsci, il convegno: “E se Gramsci e Basaglia s’incontrassero oggi ad Ales….”. Antonio Gramsci e Franco Basaglia due grandi pensatori che, pur vivendo in tempi diversi, hanno molto in comune: la centralità della persona, il rispetto della sua soggettività e della sua dignità, la lotta antifascista e l’impegno costante per la liberazione di tutti gli oppressi. Ad Ales si è sviluppata la principale esperienza regionale di un servizio territoriale di salute mentale di comunità in linea con i principi della Legge 180, e sempre ad Ales negli anniLeggi altro →

A proposito di date. A proposito di ricorrenze. Ho una visione diacronica della scansione del Tempo, in cui situo gli accadimenti, le date degli accadimenti: perché, tra l’altro, posso anche dichiarare di essere una “storica”, nel senso che ho condotto molte ricerche nel campo della storia contemporanea e ho pubblicato molti saggi e monografie. Sono nata nel gennaio 1945. Sto vivendo l’ottantesimo anno di vita. Forse è tempo di bilanci. E uno sguardo critico retrospettivo mi fa cogliere appieno il mio rapporto prima inconsapevole, poi sempre più stretto con quello che Franco Basaglia ha fatto e rappresentato, come psichiatra. Lo scarto di vent’anni che miLeggi altro →

L’articolo-appello “Non possiamo fare a meno del servizio sanitario pubblico“ è firmato da 14 personalità del mondo scientifico e della ricerca sanitaria italiano: Ottavio Davini, Enrico Alleva, Luca De Fiore, Paola Di Giulio, Nerina Dirindin, Silvio Garattini, Franco Locatelli, Francesco Longo, Lucio Luzzatto, Alberto Mantovani, Giorgio Parisi, Carlo Patrono, Francesco Perrone, Paolo Vineis Dal 1978, data della sua fondazione, al 2019 il SSN in Italia ha contribuito a produrre il più marcato incremento dell’aspettativa di vita (da 73,8 a 83,6 anni) tra i Paesi ad alto reddito. Ma oggi i dati dimostrano che il sistema è in crisi: arretramento di alcuni indicatori di salute, difficoltà crescente di accessoLeggi altro →