Categoria: INTERVENTI – INTERVISTE

Promosso dalla Legacoopsociali e dalla Campagna Nazionale …e tu slegalo subito, con il sostegno della Conferenza Nazionale per la Salute Mentale, è in programma per la mattinata del 28 luglio (ore 10-12.30) il seminario in rete (webinar) denominato La contenzione meccanica: percorsi e strumenti per il suo superamento. Imponendoci un’ininterrotta fatica di Sisifo, il retaggio del passato ricompare ad ogni piè sospinto, ad avvertirci delle nostre disattenzioni e delle debolezze che permangono, a dispetto del grande sforzo per cambiare le istituzioni e promuovere un welfare pubblico universalistico. Pensavamo di esserci liberati dell’istituzione totale con la chiusura di manicomi e brefotrofi e, più recentemente, degli OPG [Ospedali Psichiatrici Giudiziari, N.d.R.]? Ed invece no, ecco l’eternaLeggi altro →

Il Budget di Salute: uno strumento per migliorare la comunità Luca Negrogno intervista Antonio Esposito Antonio Esposito è un giornalista e ricercatore indipendente nel campo delle politiche sociali e della filosofia del diritto. Ha collaborato attivamente con il processo di cambiamento delle politiche di salute mentale avvenuto in Campania negli ultimi 20 anni attraverso la riconversione di moltissimi percorsi assistenziali residenziali in investimenti di economia sociale. Tra le sue opere “Le scarpe dei matti”, pubblicato nel  2019 dall’Editore “Ad est dell’equatore”. Collabora attivamente con il Forum Salute Mentale e la Conferenza Nazionale Salute Mentale. fonte: UNA CERTA IDEA DI …Leggi altro →

Stefano Cecconi presenta il webinar sulla salute mentale dopo gli OPG per la rubrica di Fuoriluogo su il manifesto. L’emergenza da coronavirus ha prodotto pesanti conseguenze sulla vita di tutti i cittadini e  la crisi economica e occupazionale che si profila alimenterà i danni sociali. Effetti  certamente più gravi per le persone con sofferenza mentale, per i più anziani, per le persone con disabilità e con malattie croniche, per i detenuti e per tutte le persone “rinchiuse in istituti”.  Effetti resi ancor più duri dai tagli alla sanità e alle politiche sociali di questi anni. In questa emergenza abbiamo assistito al fallimento del modello di cura custodialista,Leggi altro →

Introduzione Nei giorni scorsi è stata pubblicata la Relazione al Parlamento 2020 del Garante Nazionale dei diritti delle persone private della libertà (Relazione)[2].  Si tratta di un documento da leggere con attenzione perché è molto interessante, assai ricco di non solo di dati ma di grande cultura e riflessioni profonde che scaturiscono anche da apporti multidisciplinari. In questa fase, dove gli specialismi hanno mostrato i loro limiti è essenziale provare a vedere l’insieme, attraverso ambiti di dibattito, spazi d’incontro e confronto tra punti di vista e istanze differenti, diritti talora confliggenti, posizioni chiaramente contraddittorie per giungere a riformulare un patto sociale, reale e vissuto, unLeggi altro →

Il 23 giugno si è svolto il webinar Cgil ‘SALUTE MENTALE DI COMUNITÀ’ (programma). Guarda il VIDEO del webinar 16 giugno 2020 con gli interventi di: Stefano Cecconi (relazione), Fabrizio Starace, Giovanna Del Giudice, don Virginio Colmegna, Gisella Trincas, Andrea Filippi e le conclusioni di Rossana Dettori.   Leggi anche: —>  Conferenza Salute Mentale Assemblea nazionale 30 maggio 2020 —> La formazione universitaria del personale sanitario per la salute mentale. di Fabrizio Starace —> Ricominciamo dalla salute mentale: lo speciale di “Collettiva”, la nuova piattaforma Cgil, dedicato alla Conferenza Salute Mentale –> Periferie dei diritti e Covid 19. di Giovanna Del Giudice —> Coronavirus: vi siete dimenticati dei più vulnerabili e delle loro famiglie.Leggi altro →

“Articolata su tre piani per complessivi duemila metri quadri, è pensata per garantire una riabilitazione, sia di tipo intensivo sia estensivo, a pazienti psichiatrici che, per alcuni mesi, hanno necessità di isolarsi dal contesto di vita abituale”. La Asl Na2 Nord presenta così la Residenza di riabilitazione psichiatrica per quaranta persone inaugurata il 23 giugno ad Arzano (provincia di Napoli), in pompa magna, dal presidente della Regione Vincenzo De Luca e dal direttore generale dell’Asl Antonio D’Amore. Il punto di forza di questa esperienza, secondo l’Asl, sarebbe un laboratorio sartoriale realizzato in collaborazione con un’azienda del ramo, per giungere alla produzione di una linea di cravatte, prodotte dai pazienti, ma con il marchio dell’azienda stessaLeggi altro →

1. Dopo l’esplosione della pandemia da Covid-19, i governi sono chiamati a riformulare le politiche di salute mentale. La stessa salute mentale va ripensata come asset fondamentale degli esseri umani. In che modo essa è oggi connessa ai determinanti sociali di salute? In che modo è in relazione col destino e con le esistenze delle persone e delle comunità? In che misura è garantita da servizi? Quale è il ruolo dei servizi stessi nel garantire un maggiore e reale accesso alle cure, ma anche ad una visione collettiva della salute mentale? Dopo i tanti appelli, finalmente alcuni paesi iniziano a porsi il problema della salute mentale nelLeggi altro →

La pandemia ci dovrebbe indurre a ripensare in modo sostanziale il nostro modo di vivere, le priorità da assegnare al bene salute e il ruolo del sistema di welfare. Ho usato espressamente il termine ripensare perché credo che non possiamo auspicare il semplice ritorno alla normalità: perché “la normalità era il problema” intervista a Nerina Dirindin a cura di Fabio Ragaini.  Lo scorso 20 aprile scrivevi “Mi viene da piangere perché ho paura che non ci si impegni abbastanza a prendere appunti, per quando l’emergenza sarà allentata e tutto potrebbe tornare come prima”. A distanza di un mese, con l’emergenza che si sta allentando, sonoLeggi altro →

Una delle lezioni più dure che la pandemia ci ha impartito riguarda la vulnerabilità dei sistemi di protezione sanitari e sociali incentrati su ospedali e residenze. Lo tsunami coronavirus ha messo in discussione una narrazione che considerava la presenza di un ospedale nel proprio territorio come la fortezza Bastiani nel capolavoro di Buzzati, indipendentemente dal bacino geografico, dalla presenza nella stessa azienda sanitaria di presìdi con funzioni analoghe o complementari, da una pianificazione razionale delle specialità per popolazione residente e volumi di attività. Il diffondersi della pandemia a partire da contesti sanitari ed il conseguente crollo dei ricoveri ospedalieri e degli stessi accessi in PSLeggi altro →