Categoria: ARTICOLI IN EVIDENZA

Almeno 30 miliardi destinati a 10 Progetti per il potenziamento dell’Assistenza Socio Sanitaria Territoriale, questo il documento con l’Appello-Proposte lanciato da una vasta coalizione di associazioni e sindacati, che nel mese di settembre aveva già annunciato questa iniziativa. In programma ai primi di novembre una grande assemblea (online) per rilanciare la mobilitazione. scarica il documento: FINANZIAMENTI EUROPEI PER LA RIPRESA: USARLI BENE. PRIORITÀ ASSISTENZA SOCIALE E SANITARIA TERRITORIALE Il riepilogo dei progetti con le stime delle risorse da assegnare: Il PNT e i relativi Progetti Stime fabbisogni (euro) La stima dei fabbisogni va ulteriormente verificata e specificata. 1. Il PNT (Piano Nazionale per l’assistenza socio sanitaria Territoriale) 4 miliardi 2.      Progetto Case della SaluteLeggi altro →

Il coordinamento nazionale della Conferenza Salute Mentale ha inviato una lettera al Ministro della Salute Roberto Speranza chiedendo un provvedimento specifico per la salute mentale e per tutte le situazioni di fragilità sanitaria e sociale, che abbia validità vincolante per tutte le Regioni e che superi le gravi limitazioni della libertà che perdurano a carico dei sofferenti psichici. Nella lettera si propongono anche soluzioni concrete, basate su alcune buone pratiche …LEGGI LA LETTERA      c.a. on. Roberto Speranza Ministro della Salute Roma, 7 settembre 2020 Gentile Ministro, il nostro Coordinamento aveva già portato all’attenzione dell’opinione pubblica e di questo Ministero, quanto duro e difficileLeggi altro →

FINANZIAMENTI EUROPEI PER L’EMERGENZA, USARLI BENE, PRIORITÀ: ASSISTENZA/SERVIZI SOCIALI E SANITARI TERRITORIALI L’emergenza sanitaria da Covid-19, e le gravi conseguenze economiche e sociali che ha provocato, hanno spinto i Governi dell’Unione Europea a riconsiderare le politiche di austerity, perseguite in questi anni con esiti catastrofici, e a mettere finalmente a disposizione ingenti risorse per il rilancio dei Paesi colpiti dall’epidemia. Si tratta di una fondamentale occasione per ripensare e rilanciare il nostro welfare sociosanitario. Le risorse, ad oggi, sono quelle provenienti dal Recovery Fund (progetto Next Generation UE, per l’Italia: 209 miliardi di cui 90 come sovvenzioni), mentre restano da decidere quelle riferite al Meccanismo Europeo diLeggi altro →

Il letto in ospedale e il letto fuori dall’ospedale rappresentano l’unica risposta del sistema sanitario La Pandemia del Covid ha mostrato a tutti i cittadini come i letti nei reparti di terapia intensiva e rianimazione siano stati e continueranno ad essere un presidio fondamentale per la cura di quei pazienti gravi bisognosi di interventi intensi e intensivi. La ecatombe degli anziani nelle Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) ha mostrato come persone in età avanzata e spesso non autosufficienti «abitano» fondamentalmente in un letto. La questione che dobbiamo porci e con urgenza è quella del «letto» come unica e povera risposta del sistema sanitario, come se, primaLeggi altro →

Il coordinamento nazionale della Conferenza Salute Mentale, dopo averlo richiesto (vedi notizia), si è incontrato con l’ANCI il 30 giugno (delegazione guidata dal Sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi presidente della commissione welfare ANCI) e con il Ministero della Salute il 14 luglio (sottosegretario Sandra Zampa). Negli incontri, oltre a presentare la Conferenza Salute Mentale, segnalando in particolare che è composta da una vasta coalizione di associazioni nazionali e territoriali, è stata ribadita la necessità di un maggiore impegno delle Istituzioni per affermare il diritto alla tutela della salute mentale, troppo spesso ostacolato e persino negato. Per questo abbiamo presentato le conclusioni dell’ultima grande AssembleaLeggi altro →

Un libro che “cerca di dare un senso a tutta questa confusione”. Così Piero Chiambretti, riflettendo anche sull’esperienza di contagiato e sulla perdita della madre a causa del Covid-19, descrive, nella prefazione, ‘Positivi – Ritrovarsi dopo il disagio emotivo da pandemia” saggio firmato da Maria Emilia Bonaccorso, caporedattore aggiunto della redazione Specializzati dell’ANSA, esperta di salute, medicina e sistemi sanitari e Massimo Cozza, psichiatra e Direttore del Dipartimento di Salute Mentale ASL Roma 2, in arrivo nei Bookstore online (compreso il sito della casa editrice) e nelle librerie. Il volume (per il quale i due autori devolvono integralmente i loro diritti economici all’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani)Leggi altro →

Legacoopsociali e la campagna nazionale per l’abolizione della contenzione …E tu slegalo subito, con il supporto della Conferenza Nazionale per la Salute Mentale, hanno promosso il webinar “La contenzione meccanica: percorsi e strumenti per il suo superamento”, martedì 28 luglio, dalle ore 10 alle ore 12.30 via Zoom. Guarda il VIDEO con  gli interventi di:   Gian Luigi Bettoli (INTERVENTO SCRITTO), portavoce gruppo di lavoro Salute Mentale di Legacoopsociale, “L’impegno di Legacoopcosiale contro la contenzione nei servizi socio sanitari“; Giovanna Del Giudice, portavoce della campagna …E tu slegalo subito, “Dalle linee guida sulla contenzione a Linee di indirizzo per l’abolizione della contenzione“; Grazia Zuffa, componenteLeggi altro →

Come deciso nel corso dell’Assemblea del 30 maggio (“RICOMINCIAMO! Salute mentale e servizi di comunità: problemi, pratiche, proposte”) il coordinamento nazionale della Conferenza Salute Mentale ha scritto al Ministro della Salute Roberto Speranza chiedendo la disponibilità per un incontro pubblico. …leggi la lettera al Ministro della Salute Roberto Speranza. Analoga richiesta è stata presentata al Presidente della Conferenza delle Regioni e PA Stefano Bonaccini e al Presidente ANCI Antonio Decaro Lettera Presidente Bonaccini Lettera Presidente Decaro   Il primo incontro si è svolto con ANCI il 30 giugno con la delegazione guidata dal sindaco di Reggio Emilia e responsabile ANCI welfare Luca Vecchi. A breve ilLeggi altro →

TUTTI I MATERIALI dell’Assemblea 30 maggio 2020 RICOMINCIAMO! Salute mentale e servizi di comunità: problemi, pratiche, proposte Pubblichiamo i materiali dell’assemblea e invitiamo ancora una volta tutti coloro che non sono riusciti ad intervenire (o comunque che lo desiderano) a inviarci un testo scritto (2.000 battute spazi inclusi) o un breve video intervento (preferibilmente durata non oltre i 3’) all’indirizzo: info@conferenzasalutementale.it  l’Appello di convocazione dell’Assemblea I comunicati stampa: –> Assemblea nazionale Conferenza salute mentale 30 maggio 2020 (1): per il rilancio del Paese è centrale la salute mentale, destinare risorse per i servizi territoriali di prossimità. Strutture residenziali un modello fallimentare da riconvertire …LEGGI –>Leggi altro →

LE PROPOSTE –Le preoccupazioni di Marco Cavallo di Roberta Lisi Dieci richieste a governo e istituzioni locali per garantire assistenza, diritti e cure a uomini e donne con disabilità mentale, dall’Assemblea del 30 maggio della Conferenza nazionale Salute Mentale   FRANCO BASAGLIA L’uomo che slegò i matti di Paolo Andruccioli  Con la sua riforma all’avanguardia smantellò il dispositivo dell’internamento: decise che bisognava guardare la persona, i suoi diritti civili e sociali, e non la malattia     IL DIALOGO Salute mentale, un buon investimento  di Stefano Cecconi e Fabrizio Starace Una conversazione su un tema delicato, che con l’emergenza Covid ha acuito le sofferenze e le fragilitàLeggi altro →