Categoria: NEWS

Monitoraggio sulle Rems al tempo del Covid-19: il Report con i risultati L’Osservatorio sul superamento degli OPG e sulle REMS e il Coordinamento nazionale REMS hanno effettuato un monitoraggio, tramite questionario, sull’impatto dell’emergenza da Covid-19 nelle Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza (vedi la Lettera alle Rems con il questionario). REPORT Rems Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza al tempo del covid-19 ABSTRACT Rems Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza al tempo del covid-19 Il report è suddiviso in due parti: nella prima vi è l’elaborazione dei dati contenuti nei questionari. Nella seconda parte vi è una raccolta di osservazioni contenute nei questionari edLeggi altro →

SALUTE MENTALE E COVID-19: dopo la Circolare ministeriale per la fase 1 di emergenza, ora indicazioni e risorse dedicate ai servizi territoriali nella comunità per la fase 2 La recente Circolare emanata il 24 aprile dal Ministero della Salute “Indicazioni per le attività e le misure di contrasto e contenimento del virus Sars-Cov-2 nei Dipartimenti di Salute Mentale e nei Servizi di Neuropsichiatria infantile dell’infanzia e dell’adolescenza”[1] rappresenta un primo intervento del Ministero per riconoscere, nell’attuale epidemia, la necessità di rivolgere attenzione ai soggetti più vulnerabili e garantire il funzionamento dei servizi territoriali per le persone con problemi di salute mentale, adulti, bambini e adolescenti,Leggi altro →

Al Sindaco di Ravanusa Dott. Carmelo D’Angelo Ravanusa (Agrigento) Egregio Signor Sindaco, apprendiamo da video pubblicati sui social, che il signor Dario Musso, durante una sua manifestazione di protesta nella sua auto e con l’utilizzo di un megafono, è stato fermato da carabinieri e polizia municipale, fatto scendere dall’auto, bloccato a terra, sottoposto a farmacoterapia, e ricoverato presso il SPDC di Canicattì in trattamento sanitario obbligatorio. Per quanto sopra, chiediamo di sapere: • chi, e per quale motivazione di gravità sanitaria (nel pieno rispetto della normativa sui TSO) ha disposto il trattamento sanitario obbligatorio (e quali azioni sono state attivate per evitare un TSO), eLeggi altro →

Pubblichiamo l’Appello rivolto a Governo e Regioni: Covid-19: la tutela della salute mentale deve diventare uno degli obiettivi cruciali della strategia per contrastare i danni dell’epidemia. PER ADERIRE SCRIVI A: info@conferenzasalutementale.it  L’emergenza determinata dall’epidemia Covid-19 ha pesanti effetti sulla vita di tutti i cittadini, ancor più gravi per le persone con sofferenza mentale, per i più anziani, per le persone con disabilità e con malattie croniche. E’ unanimemente riconosciuto che questa emergenza determinerà conseguenze a lungo termine. I disagi dell’attuale situazione, e la crisi economica e occupazionale che si profila, rischiano di provocare forti sofferenze nel corpo sociale, che devono essere affrontate con misure economiche eLeggi altro →

Lo psichiatra dell’Ausl di Modena farà parte della task force di esperti voluta dal governo per la ripartenza nella fase 2. “L’attenzione verso il benessere psicologico deve correre in parallelo all’attenzione verso la ripresa economica” “È assolutamente fondamentale che la sensibilità verso la salute mentale, che la presidenza del Consiglio ha manifestato con l’inclusione di esperti in ambito psicologico e psichiatrico, poi abbia una traduzione concreta. L’attenzione verso questi temi, come il benessere psicologico, deve correre in parallelo all’attenzione verso la ripresa economica. Parafrasando la frase dell’Organizzazione mondiale della sanità, non c’è ripresa senza salute mentale”. Non ha dubbi lo psichiatra Fabrizio Starace, direttore delLeggi altro →

Appello della società civile per la ricostruzione di un welfare a misura di tutte le persone e dei territori firmato da eminenti personalità del Terzo settore e della società civile. Sentiamo, infatti,  il dovere di intervenire perché i corpi intermedi che costituiscono il capitale sociale italiano siano al più presto coinvolti in un grande lavoro di caring, di presa in carico delle famiglie e dei lavoratori colpiti dalla crisi. Riprendiamo oggi il cammino di quel dialogo proficuo tra laici e cattolici che ha portato alla vera ed indiscussa riforma del nostro Stato Sociale, l’istituzione del Servizio Sanitario Nazionale, la Legge n. 833 del 1978. OggiLeggi altro →

Assemblea nazionale Conferenza salute mentale 30 maggio 2020 (4): Disabilità, servono azioni oncrete. Lavoro al centro. Formazione: Nelle università mancano Basaglia e la riforma. Dagli interventi all’Assemblea nazionale della Conferenza salute mentale (30 maggio), il richiamo, per il Governo e la task force guidata da Colao a riconoscere bisogni ed esigenze delle persone con disabilità, per le quali i servizi e trattamenti si mostrano ancora inadeguati. Criticità anche per la mancata attuazione della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, pure ratificata dall’Italia nel 2009. È stata posta la questione del lavoro come opportunita’ di cambiamento nella vita delle persone con problemi di sofferenza mentale.Leggi altro →

Assemblea nazionale Conferenza salute mentale 30 maggio 2020 (3): stop alla contenzione e basta abusi nell’utilizzo del tso. Carceri e Rems la pandemia ha accentuato le criticità. Nel corso dell’Assemblea nazionale della Conferenza salute mentale (del 30 maggio), forte attenzione all’abuso del trattamento sanitario obbligatorio che, in questi mesi, ha fatto registrare in alcuni territori un significativo aumento e preoccupanti episodi di utilizzo improprio. Preoccupazione anche per l’irrigidimento e l’ulteriore chiusura registrata in alcuni reparti psichiatrici ospedalieri, dove le misure adottate per l’emergenza sanitaria si sono trasformate in una negazione dei diritti dei ricoverati, e dove si continua a registrare un utilizzo routinario della contenzioneLeggi altro →

Assemblea nazionale Conferenza salute mentale 30 maggio (2): le difficoltà nel periodo pandemico evidenziano le carenze strutturali, di risorse e di visione nei servizi di salute mentale. Ora servono strumenti per l’autonomia delle persone. Nelle decine di interventi che si sono susseguiti, e nei messaggi raccolti nelle chat dell’Assemblea nazionale della Conferenza salute mentale del 30 maggio, si sono evidenziate le grandi difficoltà vissute nel periodo di pandemia, con l’interruzione delle attività riabilitative, la chiusura dei centri diurni, la riduzione delle attività dei centri di salute mentale, le problematicità di un’operatività di sostegno relazionale ridotta a contatti telematici e telefonici, le difficili sfide affrontate daLeggi altro →

Assemblea nazionale Conferenza salute mentale (1): per il rilancio del Paese è centrale la salute mentale, destinare risorse per i servizi territoriali di prossimità. Strutture residenziali un modello fallimentare da riconvertire «Riconvertire le strutture residenziali h 24 destinata ad anziani e persone con disabilità fisiche e mentali, un modello che si è dimostrato fallimentare e pericoloso. Servono urgenti risorse per la salute mentale e devono essere destinate a rafforzare i servizi territoriali di comunità, a superare tutte le forme di contenzione, segregazione e interdizione che pure in questo periodo di pandemia sono aumentate. Bisogna sostituire gli spazi dell’esclusione con i luoghi della vita». Queste leLeggi altro →