Categoria: NEWS

Il cambiamento climatico è responsabile di rischi gravi quali uragani, alluvioni e incendi, e di minacce a insorgenza lenta quali ad esempio le alterazioni dell’ecosistema, l’insicurezza alimentare e idrica, la perdita dello spazio abitativo e dei riferimenti culturali. I numerosi studi sull’impatto dei cambiamenti climatici su individui e comunità hanno riguardato in gran parte la salute fisica, ma è ormai dimostrato che l’aggravamento clima-correlato dei molti fattori di rischio socio-ambientali influenza pesantemente – in maniera diretta e indiretta – la salute mentale e psicosociale, e ciò provoca stress e peggiora le condizioni di salute soprattutto per le persone più vulnerabili, tra cui persone con pregressi problemiLeggi altro →

—> Il Global Mental Health Summit che si terrà a Roma il 13 e 14 ottobre prossimi (Programma) è una grande occasione per riportare al centro, in una cornice istituzionale mondiale, l’approccio italiano alla Salute Mentale di Comunità e l’impegno contro ogni dispositivo organizzativo e pratica di violazione dei diritti umani, di esclusione e di internamento. —> Questo approccio ha portato più di quarant’anni fa in Italia all’abolizione dell’internamento negli ospedali psichiatrici – avviando un percorso di liberazione, durato vent’anni, per la loro chiusura definitiva – e all’apertura di servizi di salute mentale di comunità, ha restituito cittadinanza alle persone con disturbo mentale e dignitàLeggi altro →

Il Programma delle giornate di Romens IL FESTIVAL A fronte del disagio mentale, amplificato con la pandemia, permangono lo stigma e il pregiudizio nei confronti delle persone con disturbi psichici, con una crescente difficoltà a chiedere aiuto e ad accedere ai servizi. RO.MENS vuole essere un Festival di promozione e di prevenzione diffusa della salute mentale, per abbattere i muri del pregiudizio e per favorire atteggiamenti di accettazione. Vuole permettere ai cittadini, ed in particolare ai giovani, di facilitare i processi di inclusione e di combattere il pregiudizio e lo stigma nei confronti delle persone con grave disagio mentale, anche consentendo di conoscere i serviziLeggi altro →

Benedetto Saraceno Cittadini progressisti, uomini e donne di sinistra, ecologisti, pacifisti, militanti dei diritti, tecnici critici e consapevoli, operatori del sociale, operatori di pace… e così via; certamente potremmo trovare molte  altre parole che identifichino il presente storico di un “qualcosa” che appartiene a molti: un popolo, una nazione trasversale alle nazioni ufficiali, che unisce soggetti apparentemente diversi. Possiamo chiederci “cosa” attraversi questa identità ossia cosa unifichi le culture della liberazione e dei diritti di cittadinanza, le istanze di uguaglianza, le culture ecologiste, le culture della pace e le culture (e le pratiche) della cura delle persone fragili. È come una sorta di mappatura genetica:Leggi altro →

Continua lo stillicidio delle morti in carcere e non si può cedere alla rassegnazione e alla assuefazione. L’ultima tragedia si è verificata a Forlì e ha portato il numero totale delle vittime a 62. Denis Markola, albanese aveva 28 anni e si è suicidato appena entrato in carcere per un ordine di esecuzione dopo otto anni dalla sentenza. Era stato preceduto da due casi a San Vittore e a Palermo, sempre nell’imminenza dell’ingresso in galera. Evidentemente schiacciati dal senso di vuoto e dalla mancanza di prospettive, non dalle condizioni di vita determinate dal sovraffollamento. Una analisi puramente quantitativa su sessanta casi ci dice che sono coinvoltiLeggi altro →

Per definire l’Impresa Sociale bisogna articolare la parola impresa e la parola sociale. Per impresa si intende una intrapresa collettiva, una mobilitazione per affermare il primato del sociale. Il sociale, invece, va inteso come l’abilitazione di tutti e di tutte a vivere pienamente la vita che vogliono vivere. Quali sono i soggetti che insieme devono intraprendere per questo sociale? Possiamo partire dall’articolo 3 della Costituzione, che è più di altri l’articolo dell’Impresa Sociale. L’articolo 3 non mette al centro il tema della sussidiarietà, ma individua nello Stato e nella Repubblica insieme i soggetti di questa intrapresa: lo Stato, con le sue articolazioni organizzate nel pubblico,Leggi altro →

𝙁𝙤𝙡𝙡𝙞𝙚 𝘿’𝙀𝙨𝙩𝙖𝙩𝙚   𝑒𝑑𝑖𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 2022 – 𝐸𝑞𝑢𝑖𝑛𝑜𝑧𝑖𝑜 𝐷’𝐴𝑢𝑡𝑢𝑛𝑛𝑜  Dopo il fermo della pandemia, torna un festival tanto atteso e tanto sentito, che nasce dalla follia di voler trasformare il manicomio di Collemaggio da luogo dimenticato e segregante a piazza della città. 𝗜𝗹 𝟮𝟭 𝗦𝗲𝘁𝘁𝗲𝗺𝗯𝗿𝗲 𝗮 𝗣𝗶𝗮𝘇𝘇𝗮 𝗗’𝗔𝗿𝘁𝗶: vedi su FB Ore 18.00: Presentazione libro “Malacarne” di Annacarla Valeriano con Reading;  Dalle ore 20.00: Aperitivo musicale con Bussola rotta & Sativa. 𝗜𝗹 𝟮𝟮 𝗦𝗲𝘁𝘁𝗲𝗺𝗯𝗿𝗲 𝟮𝟬𝟮𝟮 𝗮 𝗖𝗼𝗹𝗹𝗲𝗺𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼: vedi su FB Dalle 16.00: dibattiti sulla salute mentale e Collemaggio; 22 settembre LA LOCANDINA  Alle 20.00: Aperitivo sociale e duo acustico piano e voce di Diana e Miriana;  ALeggi altro →

Nei primi mesi del 2022 sono già 59 i suicidi avvenuti nelle carceri italiane. Più di una ogni quattro giorni. Sin dall’inizio dell’anno il fenomeno ha mostrato segni di preoccupante accelerazione, fino a raggiungere l’impressionante cifra di 15 suicidi nel solo mese di agosto, uno ogni due giorni. A fronte di questo dramma, abbiamo (n.d.r. Antigone) deciso di realizzare un dossier dove ripercorriamo i numeri, i luoghi e alcune delle storie delle persone che si sono tolte la vita in carcere. Per evitare che cadano nel dimenticatoio e per rompere il silenzio attorno a questo tema. A questo link il dossier fonte: AntigoneLeggi altro →

Festeggiamenti in Cascina Clarabella a Iseo. La cooperativa sociale agricola taglia il traguardo dei 20 anni di attività e di impegno sociale. Vent’anni che hanno trasformato una idea visionaria in una realtà solida e in costante crescita, mostrando che le persone fragili possono portare qualità e valore nel lavoro in agricoltura. Per festeggiare questo importante anniversario, sabato 24 settembre viene organizzata una giornata intera di iniziative aperta a dipendenti, amici della cooperativa, operatori che si occupano di salute mentale, alle scuole e a tutti quanti vogliono conoscere meglio ‘il mondo Clarabella’. A partire dalle 9 fino a sera, si susseguiranno visite guidate, momenti di riflessioneLeggi altro →