Mese: Ottobre 2021

Il 2 novembre prossimo il Comitato di Bioetica del Consiglio d’Europa (DH BIO) sarà di nuovo chiamato a esprimersi se proseguire o meno l’iter del Protocollo Aggiuntivo Oviedo circa il trattamento e l’internamento coatti delle persone con disabilità mentali. Associandosi alla campagna internazionale Withdraw Oviedo le associazioni la Società della Ragione, Altro Diritto, Osservatorio Stop OPG per la salute mentale, SOS Sanità, Fondazione Franca e Franco Basaglia, Antigone, Coordinamento Nazionale Salute Mentale, Rete Salute Welfare Territorio, Forum Droghe, UNASAM (Unione Nazionale delle associazioni per la salute mentale), ConfBasaglia (Conferenza Permanente per la Salute Mentale nel Mondo), CILD (Coalizione Italiana per i Diritti e le Libertà Civili), Centro perLeggi altro →

L’INPS ha stabilito che, per avere diritto all’assegno per invalidi civili parziali (287,09 euro al mese), con invalidità tra il 74 e il 99%, non si debba prestare alcuna attività lavorativa, neanche minima, che produca reddito, a prescindere dalla misura del reddito stesso. Per il coordinamento nazionale per la Salute Mentale si tratta di una misura ingiusta che colpisce famiglie, già duramente provate dall’emergenza pandemica, che devono affrontare quotidianamente gravi problemi di salute e di invalidità. Si tratta delle persone più povere con disabilità gravi, quelle che hanno un reddito annuale molto basso, che svolgono spesso attività terapeutiche o formative e con modesti compensi. Occorre unLeggi altro →

Intervento di Pietro Pellegrini Direttore Dipartimento Assistenziale Integrato Salute Mentale Dipendenze Patologiche Ausl di Parma a Mat 2021, Modena 21 ottobre 2021 E’ possibile un sistema di cura e giudiziario di comunità? Sì è possibile. Lo è sul piano teorico se con comunità intendiamo tutte le persone che si trovano su un territorio. In questa accezione nessuna persona o luogo, compresi il carcere, i centri per migranti, le Case residenze anziani, le REMS sono “extracomunitari”.  Non lo sono in relazione alla loro esistenza nel reale, ma anche per la loro rilevanza nei vissuti, nell’immaginario, nel mondo interno delle persone e nelle rappresentazione delle famiglie e dei gruppi sociali.Leggi altro →

Màt – Settimana della Salute Mentale – E’ la manifestazione promossa dal Dipartimento di salute mentale e dipendenze patologiche dell’AUSL di Modena che, dal 2010, si colloca con cadenza annuale nella seconda metà di ottobre. IL PROGRAMMA L’EVENTO INAUGURALE DI MAT 2021 Si tratta di una settimana di dibattiti, conferenze, eventi artistici e culturali aperti a tutta la cittadinanza, dislocati in diverse aree di Modena e provincia atti a sensibilizzare il territorio sui temi della salute mentale e ad implementare la lotta al pregiudizio e allo stigma che gravano su chi soffre di disagio psichico. L’evento si svolge sulla base di un percorso di progettazioneLeggi altro →

Segnaliamo l’appuntamento conclusivo del percorso Leggere per trasformare, che si terrà mercoledì 27 ottobre alle ore 17:30. Giovanna Del Giudice conversa con Agnese Baini, Valentina Botter, Michela Pusterla e Silvia Jop a partire dal libro Salute / Malattia. Le parole della medicina di Franca Ongaro Basaglia, del quale Sara Alzetta leggerà alcuni estratti. L’incontro si terrà IN PRESENZA presso il Teatro Franca e Franco Basaglia nel Parco Culturale di San Giovanni a Trieste. Per poter accede al teatro è obbligatorio il possesso del Green Pass. I posti sono limitati, è perciò necessaria la prenotazione da effettuare inviando una mail a copersamm@gmail.com Si prega gentilmente diLeggi altro →

La Cura è azione pratica e affettiva al tempo stesso. Questa doppia natura richiede competenze pratiche e competenze affettive. Spesso i famigliari mancano delle prime e gli operatori sanitari delle seconde. La Cura è il nuovo nome della pace. La Cura è il nuovo nome della pace, dice don Renato Sacco di Pax Christi e la Cura è stata al centro della tematica della marcia della Pace di Assisi di quest’anno. La Marcia Perugia Assisi della pace e della fraternità svoltasi il 10 ottobre 2021 promuove la diffusione della cultura della cura, premessa indispensabile per la transizione verso una società e un’economia della cura. E, siLeggi altro →

Adesione del Coordinamento nazionale per la Salute Mentale alla manifestazione antifascista del 16 ottobre (Roma ore 14 piazza San Giovanni) L’adesione del coordinamento nazionale salute mentale alla manifestazione antifascista del 16 ottobre promossa da Cgil, Cisl, Uil, è la naturale conseguenza del rapporto che ci lega da sempre alla Cgil e al sindacato confederale, e da ultimo, dell’adesione alla Giornata della Partecipazione promossa lo scorso 7 ottobre dalla Cgil e da un gran numero di organizzazioni. “Per la Salute mentale: diritti, libertà e servizi” – come recita il logo del nostro coordinamento – ha bisogno di una società aperta e contribuisce a crearla. Avversiamo quindiLeggi altro →

Giovedì prossimo, 7 ottobre, la Cgil e molti enti, associazioni e reti del civismo attivo e delle organizzazioni civiche e sociali si incontreranno nel Parco di Piazza Vittorio a Roma per discutere insieme del futuro del Paese. L’appuntamento è previsto a partire dalle ore 15.30 e si chiuderà con un dibattito a cui, dalle ore 18, parteciperà tra gli altri il segretario generale della Cgil Maurizio Landini.   Il Comunicato stampa ufficiale della manifestazione La pandemia, oltre a minacciare la salute e la vita delle persone, ha cambiato gli stili di vita e le relazioni tra le persone, ha colpito l’economia reale e il lavoro. Sono sul tappeto grandi questioni che riguardano i rapportiLeggi altro →

Dopo Londra nel 2018 e Amsterdam nel 2019, questo terzo vertice sarà un evento decisivo nella mobilitazione per i diritti per la salute mentale e per sistemi di assistenza di qualità che rispettano i diritti umani. Vedrà discutere insieme Ministri della salute, organizzazioni internazionali, attori della società civile, utenti del servizio, badanti, professionisti, esperti per esperienza, opinion leader, fondazioni e istituzioni accademiche. La promozione dei diritti nella salute mentale non è solo fine a se stessa, ma una potente leva per riformare le politiche per un migliore accesso e per la qualità delle cure. Il vertice sulla salute mentale si concentrerà su tre obiettivi: PerLeggi altro →