La Tappa a Ravenna il 30 maggio 2019,con la Giornata di studio: “LA SALUTE MENTALE IN ROMAGNA”: analisi della situazione, criticità e azioni di miglioramento si svolge presso la sede Ausl della Romagna (sala Martignani) largo Chartes 1 IL PROGRAMMA Comitato organizzatore: Zanfini Roberto, Mastrocola Antonella, Bandini Barbara Ricci Manuela, Gottarelli Lorenzo, Associazione Porte Aperte Romagna, Associazione AMA la Vita, A Testa AltaLeggi altro →

IL PROGRAMMA 20 maggio Verso la conferenza nazionale salute mentale Associazioni e dipartimenti di salute mentale si confrontano sul tema dei servizi e delle buone pratiche,con lo scopo di avviare una piattaforma di lavoro per i prossimi anni. La chiusura degli OPG e l’istituzione delle REMS. La figura del garante dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale. Verso un tavolo permanente magistratura-psichiatria e l’istituzione di un garante regionale e/o comunale. Le esperienze dell’associazionismo all’interno della REMS di Barete in ottemperanza alla L.81/2014. Pericolosità sociale e misure di sicurezza. 21 maggio A dieci anni dal sisma del 6 aprile, riflessioni sulla salute mentaleLeggi altro →

I due Seminari sono stati organizzati da Unasam, RPS, CGIL Sardegna si svolgono a Sassari (in collaborazione con l’Università di Sassari) e a Cagliari. Il titolo dei seminari è “POLITICHE SANITARIE E DIRITTI A 40 ANNI DALLE RIFORME DEL 1978 (a partire dal numero 2/2018 della Rivista delle Politiche Sociali) Il primo seminario è programmato lunedì 20 maggio 2019 (ore 15.30 Aula Rossa Polo Didattico Quadrilatero viale Mancini 5 Sassari) in collaborazione con l’ UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI   … IL PROGRAMMA DI SASSARI Il secondo seminario si svolge martedì 21 maggio 2019 a Cagliari presso la sede della Cgil sarda di viale Monastir … ILLeggi altro →

Il 7 maggio 2019 una delegazione dell’ “OSSERVATORIO sul superamento degli Opg, sulle Rems PER LA SALUTE MENTALE”, composta da Stefano Cecconi e Antonella Morga, accompagnati da Luigi Marzano (CGIL BAT) e Filippo Iovine (FP CGIL Medici BAT), ha visitato la Rems di Spinazzola dell’ASL BAT (Barletta, Andria, Trani). Prima di tutto desideriamo ringraziare tutte le persone presenti nella Rems per la buona accoglienza che ci è stata riservata. Prima della visite, si è svolta una riunione con lo psichiatra responsabile della Rems Antonio Lattanzio e alcune/i operatrici e operatori delle due strutture (la Psicologa, due Terapiste della Riabilitazione, due Infermiere professionali), era presente ilLeggi altro →

Istituito, il 15 maggio 2019, il Tavolo tecnico Salute Mentale, presso il Ministero della Salute (Direzione generale della Prevenzione sanitaria). Il Tavolo, secondo l’articolo 1 comma 2 avrà il compito di: “ a)        verificare l’implementazione delle linee guida, linee di indirizzo e documenti scientifici, ivi compresi gli accordi sanciti in sede di Conferenza Stato-regioni e Conferenza unificata in attuazione del Piano di Azioni Nazionale per la Salute Mentale; b) verificare l’appropriatezza e la qualità dei percorsi di trattamento e riabilitazione erogati per i disturbi mentali c) approfondire, alla luce dei dati del Sistema Informativo Salute Mentale, l’esistenza di eventuali criticità nei Servizi territoriali ed elaborareLeggi altro →

Il sistema salute mentale italiano, in 40 anni di esperienze, ha dimostrato con efficacia che la persona che ha un disagio mentale, anche molto grave, può e deve essere curata nella sua comunità di vita, consentendogli di esprimere le proprie potenzialità e di condividerle con altri. I Centri Diurni dei Dipartimenti di Salute Mentale sono nati ed esistono proprio per progettare e realizzare l’insieme degli interventi necessari al fine di offrire un’adeguata risposta ai bisogni relazionali e sociali della persona sofferente, proponendogli una soddisfacente condizione di vita e contrastando la più grave delle manifestazioni del disagio mentale: il ritiro sociale. L’efficacia di tale sistema nasceLeggi altro →

Il 13 aprile 2019 l’Infermieristica Italiana ha perso un’occasione storica Il Nuovo Codice deontologico dell’Infermiere approvato dal Comitato centrale della Federazione e dal Consiglio nazionale degli Ordini delle Professioni infermieristiche riuniti a Roma nella seduta del 12 e 13 aprile 2019  presenta, in tema di Contenzione, il seguente articolo: « Art 35 – Contenzione. L’Infermiere riconosce che la contenzione non è atto terapeutico. Essa ha esclusivamente carattere cautelare di natura eccezionale e temporanea; può essere attuata dall’equipe o, in caso di urgenza indifferibile, anche dal solo Infermiere se ricorrono i presupposti dello stato di necessità, per tutelare la sicurezza della persona assistita, delle altre persone e degli operatori. » LaLeggi altro →